• 500.000 articoli a magazzino
  • Spedizione entro 48 h
  • Qualità di spedizione certificata TÜV
  • Menu

CGV - VERSIONE 2017

Condizioni generali di acquisto dello 01.05.2013, SFS unimarket AG, CH-9435 Heerbrugg

1. Cenni generali e ambito di validità
Queste condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto contrattuale tra SFS unimarket AG (nel prosieguo denominato SFS) e i suoi fornitori o fornitori di servizi. Esse formano parte delle richieste di offerte, delle ordinazioni e dei contratti di compravendita ecc. e sono vincolanti per l’intero rapporto contrattuale. Le condizioni di contratto del fornitore vigono soltanto nel caso di espressa conferma da parte di SFS. Né l’omissione di contestazione né il pagamento o la presa in consegna di merci equivalgono ad un riconoscimento di condizioni di contratto di terzi.

2. Offerta, ordinazione e conferma di ordine
2. 1 . Con la richiesta di offerta di SFS al fornitore viene richiesto di sottomettere un’offerta gratuita e vincolante. Egli è tenuto ad adegu - are la sua offerta secondo le descrizioni, le richieste e gli obiettivi di SFS in quanto committente. Se entro due settimane dalla ricezione un fornitore non accetta per iscritto un‘ordinazione, allora SFS è autorizzata a revocarla.
2. 2 . Le impartizioni di ordini/le ordinazioni vigono soltanto se tras - messe per iscritto per lettera, fax o e-mail. Il fornitore è autorizzato a impartire subforniture soltanto con il previo consenso scritto di SFS. Se si incarica un subfornitore, la piena responsabilità nei confronti di SFS permane presso il fornitore.
2 .3. Fintanto che il fornitore non ha sostenuto spese, SFS può revocare le ordinazioni senza risarcimento dei danni; in seguito dietro rimborso delle relative spese.

3. Segretezza
3 .1. I partner contrattuali si impegnano a trattare come segreto aziendale tutti i dettagli commerciali, tecnici ed di natura organizza - tiva dei quali vengono a conoscenza durante il reciproco rapporto commerciale.
3 . 2. Tutti i disegni, modelli, prototipi, forme, campioni, attrezzi ecc., che SFS consegna al fornitore o che vengono prodotti dal fornitore o da terzi su incarico di SFS non possono essere messi a disposizione di terzi non autorizzati né essere resi accessibili in qualsiasi altro modo. Essi rimangono di proprietà di SFS. La copia di tali oggetti è permessa soltanto nell’ambito delle necessità aziendali e delle dispo - sizioni del diritto di autore.
3. 3 . I subfornitori devono essere impegnati conformemente.
3 . 4. Il fornitore è autorizzato a pubblicizzare il rapporto aziendale o a fare pubblicazioni in merito soltanto con il previo consenso scritto di SFS.

4. Prezzi, condizioni di pagamento e cessione
4. 1 . I prezzi pattuiti al momento dell’impartizione dell’ordine sono prezzi fissi e comprendono tutte le prestazioni accessorie necessarie all’adempimento del contratto, compreso l’imballaggio. Il traspor - to avviene a carico del fornitore fino al luogo di destinazione reso noto da SFS. Se non pattuito diversamente, le forniture avvengono „DDP“ (INCOTERMS 2000), compreso l’imballaggio riutilizzabile.
4. 2 . L’imposta sul valore aggiunto non è compresa nei prezzi.
4. 3 . Salvo pattuizione contraria, SFS esegue i pagamenti con la detrazione del 2% di sconto entro 30 giorni dalla ricezione di regolari fatture e conformi all‘I.V.A. nonché dei documenti di spedizione, consegna e collaudo completi.
4 . 4. Con i pagamenti non si riconoscono né la conformità al contratto delle prestazioni né la regolarità dei loro calcoli.
4 . 5. SFS è autorizzata ad eseguire i pagamenti attraverso un’altra società del gruppo.
4 . 6. Senza il previo consenso scritto di SFS - che non può essere rifiutato senza motivo - il fornitore non è autorizzato a cedere i suoi crediti esistenti nei confronti di SFS o di farli riscuotere da un terzo.

5. Fornitura
5 . 1. I termini o le scadenze indicati da SFS sono vincolanti; si tratta di termini fissi se non è stato pattuito diversamente per iscritto. Deter - minante per il rispetto dei termini o delle scadenze di consegna è la ricezione della merce sul luogo di fornitura pattuito.
5.2. Il fornitore è obbligato a informare immediatamente per iscritto SFS se subentrano o diventano riconoscibili condizioni che potrebbero causa - re un ritardo della fornitura.
5 . 3. Il fornitore è obbligato a risarcire l’intero danno di mora. Il risar - cimento dei danni comprende in particolar modo le spese supple - mentari di trasporto, i costi di ammodernamento, i danni derivanti dall‘interruzione del lavoro nonché i risarcimenti dei danni che SFS deve pagare ai propri clienti. Nel caso di proroga del termine infruttuosa e della venuta a mancare dell‘interesse alla fornitura presso il fornitore, si devono rifondere anche le spese supplementari per acquisti di copertura del fornitore. SFS si riserva di fare valere ulteriori rivendicazioni derivanti dalla legge e/o dal contratto, in particolare a causa del mancato rispetto di termini o di scadenze di fornitura garantiti. L’accettazione incondizionata di una fornitura o di una prestazione ritarda - ta non rappresenta una rinuncia ai diritti di risarcimento spettanti alla SFS a causa della consegna o fornitura ritardata.
5 .4. Forza maggiore, agitazioni operaie, disordini, provvedimenti delle autorità, difficoltà di trasporti, difficoltà di vendita e altri eventi impreve - dibili, inevitabili e gravi presso SFS liberano SFS nei confronti del forni - tore per la durata e per l’entità dei loro effetti da un obbligo di presa in consegna e di risarcimento danni, a patto che SFS non riesca ad evitare questo disturbo con mezzi ragionevoli.
5 .5. Se SFS mette a disposizione prodotti per l’ulteriore lavorazione, allora di questi almeno il 99% deve essere restituito correttamente ela - borato. Nel caso di sottoforniture superiori a ciò (> 1%) i costi possono essere addebitati al fornitore. Accordi in deroga a ciò necessitano della forma scritta.
5. 6 . Con una garanzia della qualità appropriata e a perfetta regola d’arte il fornitore garantisce che vengano fornite soltanto merci esenti da vizi.
5. 7 . SFS fattura al fornitore tutti i costi generati da prodotti di qualità scadente o da prodotti forniti in modo non preciso.
5. 8 . Le indicazioni delle quantità nelle ordinazioni di SFS devono essere rispettate conformemente alle direttive.
5 . 9. Se non è stato pattuito diversamente, il luogo di adempimento è il luogo di fornitura pattuito. Con la consegna nel luogo della consegna il pericolo passa a SFS. I costi dell’assicurazione del trasporto sono a carico del fornitore.
5. 10 . Dai documenti di fornitura e dalle fatture devono risultare i dati completi di SFS come anche il numero di ordine, il numero dell’articolo, lo stato di revisione fornito, la denominazione dell’articolo e il numero dei fornitori.

6. Presa in consegna
Salvo restando la cifra 2.1 di cui sopra, SFS si impegna a prendere in consegna le quantità ordinate per iscritto, a meno che non sia stato pattuito diversamente. Cifre di pianificazione e previsioni di necessità consegnate non sono considerate ordinazioni.

7. Vizi della cosa
7. 1 . Il controllo della ricezione della merce di SFS si limita all’identificazione della merce, al vaglio dei documenti di consegna e di controllo, alla constatazione di danni di trasporto riconoscibili chiaramen - te dall’esterno nonché ad un controllo stimato della quantità .
7. 2 . SFS deve comunicare per iscritto al fornitore le forniture e/o i servizi difettosi non appena sono stati constati nell’ambito dell’elaborazione ordinaria. A tale riguardo il fornitore rinuncia all’eccezione del ritardato ricorso in garanzia per i vizi della cosa.
7. 3 . Nel caso di contestazione, SFS è autorizzata a trattenere i paga - menti in un rapporto adeguato rispetto al valore della merce o al danno constatato.
7. 4 . La prescrizione per i diritti per i vizi della cosa ammonta a 36 mesi, calcolati a partire dal momento della consegna. Ciò vale anche per prodotti riparati o forniti in sostituzione.
7. 5 . Se il fornitore verifica con l’approvazione di SFS l’esistenza di un vizio o se egli elimina un vizio, la decorrenza della prescrizione dei diritti per i vizi della cosa, avente inizio con il giorno della ricezione della comunicazione dei vizi presso il fornitore, viene bloccata fintanto che il fornitore comunica conclusivamente a SFS l’esito della verifica o dichiara eliminato il vizio o rifiuta la continuazione dell’eliminazione.
7.6 . I diritti per il vizi della cosa legali spettano integralmente a SFS. In casi urgenti, in particolare per scongiurare pericoli acuti o per evitare danni maggiori, o se il fornitore è in mora con l‘adempimento dei suoi obblighi, SFS può fare eliminare i vizi a spese del fornitore o rifornirsi altrimenti con merce ineccepibile.
7. 7 . Se in seguito alla fornitura di merce difettosa a SFS sorgono spese, in particolare spese di trasporto, di tragitto, di lavoro, di ma - teriale o spese per un controllo della ricezione del materiale superio - ri alla norma, allora il fornitore è tenuto a sostenere queste spese.

8. Responsabilità, esonero e protezione contrattuale
Il fornitore garantisce che i prodotti forniti sono conformi alla Legge federale sulla sicurezza dei prodotti e che le corrispondenti spiegazi - oni vengono allegate alla fornitura. Nella misura in cui non è stato pattuito diversamente, vale quanto segue:
8. 1 . Indipendentemente dalla sua colpa, il fornitore è responsabile nei confronti di SFS per tutto il danno causatole da qualsivoglia violazione del contratto o da fornitura errata, compreso il danno con - seguente. Egli risponde per il lucro cessante, i danni alle persone, materiali o patrimoniali.
8. 2 . Se SFS viene escussa in base a responsabilità dipendente o meno dalla colpa, il fornitore subentra nella misura in cui anche egli risponderebbe direttamente. Il fornitore esonera SFS da tutte le richieste relative a ciò. 8. 3 . SFS è autorizzata ad esigere dal fornitore il risarcimento anche per le spese che la SFS deve sostenere nel rapporto con i suoi clienti, se quest’ultimi hanno un diritto al risarcimento delle spese necessarie per l’adempimento successivo, in particolare le spese di trasporto, di tragitto, di lavoro e di materiale.
8. 4 . Il fornitore si impegna a mantenere un’assicurazione di respon - sabilità civile per danno da prodotti compresa di un‘assicurazione per costi di richiamo con somma di copertura adeguata e su richies - ta di fornirne la prova . La responsabilità del fornitore non è limitata all’importo di questa somma di copertura. Con il presente il fornitore cede alla SFS la prestazione assicurativa.
8. 5 . Se SFS o uno dei suoi clienti diretti o indiretti mette in atto delle misure per scongiurare il pericolo (ad es. azione di richiamo), allora il fornitore risponde nella misura in cui la sua prestazione ha causato o ha contribuito a causare il pericolo.

9. Diritti immateriali o diritti di proprietà industriale
9. 1 . Il fornitore garantisce a SFS, che l’utilizzo e la rivendita delle merci e delle prestazioni ordinate è permessa senza la violazione di diritti di terzi, compresi i diritti immateriali o i diritti di proprietà industriale.
9. 2 . Nel caso di violazione dei diritti di terzi, il fornitore libera SFS da tutte le rivendicazioni che terzi fanno valere nei confronti di SFS.

10. Fornitura e riserva di proprietà
10. 1 . Se SFS fornisce delle parti al fornitore, SFS si riserva il diritto di proprietà a queste. Il fornitore esegue la lavorazione o la trasfor - mazione per SFS.
10.2 . Il fornitore si impegna, a eseguire tutte le azioni necessarie e a fare le dichiarazioni, affinché la riserva di proprietà di SFS possa sviluppare formalmente degli effetti.
10. 3 . Il fornitore non ha nessuna riserva di proprietà alla merce da lui fornita.

11. Mezzi e materiale di produzione
11. 1 . I mezzi di produzione fornito rimangono di proprietà di SFS. I mezzi di produzione prodotti o procurati dal fornitore stesso passa - no nella proprietà di SFS se e non appena SFS si assume i costi per questi. Se SFS si assume soltanto in parte le spese per i mezzi di produzio - ne prodotti o procurati dal fornitore, allora il fornitore concede a SFS la comproprietà pro quota a questi mezzi di produzione. Se la concessione di comproprietà dovesse risultare inefficace, allora il fornitore è obbligato, se SFS desidera ciò, di trasferire la pro - prietà al mezzo di produzione a SFS, se SFS si assume la differenza risultante dalle spese già assunte e il valore di vendita del mezzo di produzione allora calcolato. Tutti i mezzi di produzione dei capoversi di cui sopra sono o diven - tano di proprietà della SFS, saranno contrassegnati chiaramente dal fornitore con «Proprietà della SFS unimarket AG». Senza l’espresso consenso di SFS, questi mezzi di produzione non possono né essere venduti a terzi, né essere ceduti in pegno né in qualsivoglia modo essere passati né in qualche modo utilizzati per terzi.
11. 2 . Il fornitore è obbligato a impiegare i mezzi di produzione esclusiva - mente per la produzione delle merci ordinate da SFS. I mezzi di produ - zione appartenenti a SFS devono essere assicurati a proprie spese dal fornitore per il valore a nuovo contro i danni prodotti dal fuoco, l’acqua e il furto. Il fornitore è tenuto ad eseguire a spese proprio e a tempo debito i necessari lavori di manutenzione e di ispezione. I guasti devono essere comunicati immediatamente. Se il fornitore omette la comunicazione, risponde per il risarcimento dei danni. 11. 3 . Prima della scadenza di un termine di 15 anni, i mezzi di produzione di cui sopra possono essere rottamati soltanto con il consenso scritto di SFS. In ogni caso, la rottamazione deve essere richiesta prima per is - critto. Il fornitore si preoccupa che il magazzinaggio degli attrezzi e degli impianti avvenga a condizioni idonee e a proprie spese.
11 .4. Se il fornitore non è ripetutamente in grado di fornire la prova per forniture ineccepibili, SFS è autorizzata ad esigere la restituzione delle spese degli attrezzi pagate da SFS o gli attrezzi prodotti con i mezzi di SFS.
11 .5. Senza l’espresso consenso scritto di SFS, i mezzi e i materiali di produzione ceduti al fornitore o prodotti secono le indicazioni di SFS non possono essere né venduti, né costituiti in garanzia, né ceduti in pegno, né gravati con diritti di terzi, né copiati, né essere in qualsivoglia modo passati o in qualche modo utilizzati per terzi.

12. Foro competente, diritto applicabile, clausola salvatoria e CISG
12 .1. Il foro competente è CH-9434 Au, SG. SFS è anche autorizzata a chiamare in causa il fornitore presso la sua sede, presso il luogo di produzione o di fornitura.
12 .2. Per tutti i rapporti giuridici tra il fornitore e SFS vige esclusiva - mente il diritto svizzero con l‘esclusione del diritto di acquisto di Vienna (Convenzione delle Nazioni Unite dell‘11 aprile 1980 sui contratti di compravendita internazionale di merci). Per l’interpretazione di clausole di fornitura vigono gli ICOTERMS 2000.
12 .3. Se tra le condizioni di acquisto redatte in tedesco e in altre lingue dovessero risultare delle differenze, allora fa fede la versione tedesca.
12 .4. Se una o più di queste disposizioni nonché degli altri accordi presi dovesse essere del tutto o in parte inefficace o non essere eseguibile, o dovesse più tardi perdere la sua efficacia giuridica o attuabilità, allora ciò non tange l’efficacia delle rimanenti disposizioni. La disposizione inefficace sarà allora completata in modo tale che per il tenore questa equivalga il più possibile alla disposizione inefficace.